Testi di Francesco Tipaldi

Da “TRAUM” (Lietocolle, 2014)

 

L’ascensione

 

Sono carne battezzata, cadaveretto
– centimetro cubo, diamine

Dopo avermi segregato nel marmo
quei miei cari
continuarono a chiedersi dov’è che fossi andato.

 

*

glory hole

 

siedi con me, cosa vuoi che
importi
se la morte ti germoglia sulle mani
o sul viso
io ho il nulla sul letto
e sbadiglia ed ingoia rumore

cosa vuoi che importi sotto il sole (?)
la vita è graziosa
noi avemmo il privilegio di non
durare
ricordi? qualcuno fecondò quelle tue
terre come fosse
un arcangelo

 

*

chiquita

 

Puoi leccarmi se questo t’arreca
piacere
ma non è modo d’amare
il nostro
noi dovremmo fare un figlio, noi dovremmo
dare pane alla morte

 

(tanto) e tanto dovremmo lavorare
che lo sperma
è un esercito scemo
e la pancia è una verza

 

*

Ira di Dio

 

Tipaldi verrà capovolto
chi l’avrebbe mai detto quando in casa
venivano rospi grossi come buoi
e mi facevano le feste
e mi leccavano con quella loro lingua

Passeggiai lungamente
per i prati per i prati Gesù strusciava
furiosamente
la scarpa nell’erba
– sono cafoni questi miei cani! –
è vero, risposi

 

*

219

 

Erano labbra reali
parole reali nello stesso posto
e tu eri bianca come pane bianco

e ti ho toccata come un cieco
t’avrebbe toccata, avevi i capelli bagnati
i capelli bagnati
anima

 

*

stazione pioggia

 

dicono sia la morte questo senso
di spossatezza
questa stazione zuppa
di mosche

si dorme quasi sempre
uno sull’altro,
sui corpi fiorisce l’edera di casa
– io lo so che verrete
madre
il nulla ci mangia nella mano
come fosse un cane

* * *

 

DA “SPIN 11/10” (lietocolle-Pordenonelegge, 2019)

 

 

il degustatore di latte avverte la scarola

sulla lingua

vorrebbe una natura elementare, onesta

di sera piange

si trasforma in un capezzolo enorme

elastico, senza scampo

 

*

Nonostante mi fossi battuto per evitare il giallo
nonostante l’allerta

nonostante persone avessero dato la vita per evitare il giallo

il giallo esondò
con formidabile forza (banana)

giraffa, zolfo, brodo granulare, ma anche canarino
cavallo, neve a volte.

Gli ufo sono come gli insetti
numerosissimi, ti si scagliano addosso se vedono il giallo.

L’ossigeno è la prima causa dell’ingiallimento.

Alcuni dicono: ben venga il giallo
altri lo temono fortemente e forse sono di più.

Gli ufo infestano le piante di limoni, non organizzano feste.

Dovresti essere pronto, dovresti stare attento.

Conoscevamo un ufo
aveva la consistenza e il colorito di una lingua di manzo.

L’edera struscia come un serpente sul pianeta morto
potrebbe ingiallire, ma resta verde
o rossa.

Omelette è una cosa che somiglia al suono della sua parola
questo non accade quasi mai.

La menzogna è gialla.

I formaggi lasciati all’aria tendono ad ingiallire.
Chi ha il volto giallo è vicino alla morte (quasi sempre).

Il giallo negli occhi vuole dire una cosa.

Tolto il giallo l’esistenza sarebbe vantaggiosa?
Questo cane non ha
nessun motivo per urinare tanto…

Ci si può aggrappare al giallo, ma è da disperati.

Con una maglia giallo pera, amico mio, non troverai una donna.
Con una maglia giallo pera

se dovessi tornare a casa (e sano e salvo) ringrazia Dio.

 

****

 

Ero con lei
nel tendone segreto dove nascono i morti…

Ero il volto invisibile prima di entrare in scena
un insetto codato

“Passare da nulla a nulla ragazzo…

Sei pronto? Non vedi l’ora?”

 

****

 

Stavano al mondo alle prime comunioni
era buono da mangiare
il Dio

noi legammo un petardo al petto del colombo
e fu straordinario

vedere i suoi resti
nel giardino, dopo il bagliore grande

 

****

(missioni)

I lama sputano anche quando nessuno li vede, neanche un altro lama.

Posso giurare di aver visto pisciare un uomo senza testa.

Posso giurare di aver visto un ginecologo scimmia
lanciare
una specie di missile dentro una donna.

Pianifichiamo di esportare la vita, ma in realtà è la morte
(non dite che è lo stesso).

I batteri più esperti sono abbastanza uomini per diventarlo.

Gli ufo esistono e somigliano a dei lama.

Gli ufo sono più soggetti ad infezioni fungine.
Su alcuni pianeti non ci sono le donne.

La diarrea ti coglie sempre impreparato, potresti negarlo?

Gli astronauti urinano in sacchette disgustose e pure sono eroi.

Se non ci fosse l’uomo ad osservarlo l’universo nemmeno esisterebbe;
noi sappiamo
che questa è una storia falsa.

Se un giorno ti diranno che non esisti
la donna che ti ha spezzato il cuore sarà comunque esistita.

Se una cosa è vera è che nessuno si libera di niente.

Un animale sconvolto può diventare un altro animale.
Un animale responsabile non è un animale.

I pinguini hanno troppi comportamenti che non vanno bene.
Bisogna dare parola ai pinguini, ma a un certo punto basta.

Se il silenzio è grande, una zanzara è grossa come una stanza.

La notte ama arrivare di notte, ma arriva anche di giorno.

Klimt non ha mai disegnato cipolle, ma poteva farlo
poteva farlo?

Le donne hanno causato la scrittura di un sacco di poesie, i lama mai.

 

****

 

amico buono
dalle sette alle otto di sera maniaco sessuale

il sesso telefonico mi riempie, mi riempie
e io sì

amore nello spazio che frana, amore lontano

Onan, il bello peccava nel buio
sentiva il fremito nero, le sostanze migliori
attraversarlo

mi disse: il lievito mi fiora tra le cosce, e io sì

 

****

 

il tempo

Due diavoli infilano un cadavere
in una vecchia auto.

Il professor Spinoza (in vestaglia) ci apre la porta.

 

****

 

(novella del poco dormire)

Aveva un pene talmente grande
che ad ogni sogno

(pure solo
vagamente erotico) cadeva dal letto.

 

****

per Franca

Vorrei dirti di non aver paura
che quel buio che vedi è ospitale.

Fuori bruciano piante,
la stanza dove sono le frasi non è

stata mai.

Quali sono le cose
che in noi accaddero realmente?

Ci parlarono di fatti stranamente crudeli
della natura che porta all’orrore

facevamo discussioni enormi su questo
prima che nascessi

Era una finestra su una sterminata campagna

mi dicevi noi siamo
mosche nere in uno straccio bagnato

poi il fiocco rosa gonfio, l’uscio di casa
(se l’universo è un seme)

potremo rivederci noi
una di queste, e forse gioiremo per averla

scampata

(amica mia) al mondo distrattamente si muore
ma anche
più distrattamente si nasce

* * * * *
 

 
CORSE DEI CANI IN STERAMING
(testo inedito)
 
Il ragazzo lucertola cammina facendo gocciolare un cuore di cavallo
(maestoso)
all’altezza del suo crimine, della sua nomea

Gesù è nel centro scommesse
tiene per le orecchie un cane con le orecchie lunghe da lepre

ha puntato
è successo qualcosa di assolutamente non prevedibile
di mai visto

la luce ha mitragliato tra le foglie all’impazzata
lo spazio
ha perso di significato (per un lampo, due) gli alberi sono tornati
nella terra

come piccoli vermi? Come piccoli vermi giganti!

Si è litigato
caffè volato sui muri, il sangue (sangue di testa) sugli schermi

– Siamo in un altro mondo! Meno ruvido
(adesso)
definitivo, ehi! – Ci avvertono

(il muco è un proiettile)

Il concetto di moto è una storia inventata dall’uomo
che fa acqua
            fa acqua (…)

Leave a Reply